Che cos’è Ortho-Bionomy®?

L’Ortho-Bionomy® è una forma leggera di lavoro sul corpo che utilizza le sue naturali capacità autocorrettive.
E’ una tecnica dolce ed efficace che non prevede manipolazioni forzate. Le sue posizioni non sono mai dolorose o violente.

Ortho: Corretto, Giusto
Bio: Vita, Natura
Nomy: Norma, Legge
Quindi: “Applicazione corretta delle leggi della vita”.

STORIA

L’Ortho-Bionomy® è stata sviluppata e fondata dall’osteopata anglo-canadese Arthur Lincoln Pauls.
Ispirato dal lavoro del Dr. L. H. Jones, un collega osteopata, che applicava la “legge di azione-reazione” di I. Newton sulla struttura umana per provocare un’autocorrezione,
A. L. Pauls ebbe un’idea geniale: “non c’è più nulla da correggere, il corpo è capace di equilibrarsi istintivamente!”
Secondo A. L. Pauls la durata delle posizioni (90 secondi) insegnate da Jones era eccessiva.
Così A. L. Pauls iniziò la sua ricerca, sviluppò il suo metodo e lo chiamò: ORTHO-BIONOMY®.
Oggi il suo metodo è insegnato in tutto il mondo (USA, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Francia, Italia, Germania, Austria, Danimarca, Inghilterra e Svizzera).


arthur

APPROFONDIMENTO

L’Ortho-Bionomy® è una forma leggera di lavoro sul corpo che è stata sviluppata dall’osteopata Arthur Lincoln Pauls.
E’ un concetto di lavoro corporeo educativo che agisce sia sulle tensioni scheletro muscolari sia sulle tensioni psico-emotive. Entrambe creano dei blocchi energetici, i quali si ripercuotono sull’organismo. Questa terapia aiuta il corpo a ritrovare il suo equilibrio naturale originario, eliminando le tensioni e ristabilendo il flusso energetico.
La nostra struttura viene alterata dalle tensioni scheletro muscolari e da quelle psico-emotive, che sono correlate al sistema muscolare (a volte il disturbo muscolare può essere sintomo di un trauma psichico). Lo squilibrio così creatosi può indurre la persona ad adottare un atteggiamento di compensazione scorretto. A lungo andare queste posizioni creano degli squilibri cronici che sfociano in dolori e disturbi di natura diversa.
L’Operatore in Ortho-Bionomy® stimola l’organismo a correggere la sua struttura attuando delle posizioni antalgiche che risvegliano le capacità auto-curative del corpo.
Questo permette di ritrovare la struttura adeguata, ristabilire il flusso energetico e permette agli organi di lavorare di nuovo in sintonia tra di loro.
L’Ortho-Bionomy® lavora con la capacità del corpo di trovare istintivamente una posizione indolore e più corretta. Agisce senza violenza e non conosce manipolazioni forzate. Muscoli e legamenti tesi vengono rilassati in modo molto delicato. Si tratta di favorire le condizioni per lo sviluppo di un movimento naturale e libero, non di forzare il rilassamento perché i blocchi situati in qualsiasi parte dell’organismo non hanno soltanto una causa fisica, ma anche una causa di origine emotiva.
Aiuta a sviluppare un’attitudine più serena nella vita e a ricostruire un miglior equilibrio e benessere fisico, psichico ed energetico.


approfondimento

PRESENTAZIONE DELLA TECNICA DI ORTHO-BIONOMY®

L’Ortho-Bionomy® ha come scopo la liberazione dalle tensioni muscolari e viscerali accumulate dal corpo. Infatti a partire dallo stato fetale il corpo memorizza le sue esperienze fisiche e le sue reazioni emozionali. Tra queste, le più traumatizzanti vengono registrate nei tessuti sotto forma di uno squilibrio energetico che può stagnare per anni nella medesima zona. Progressivamente dolori e tensioni, spesso associati a malessere, appaiono in tutta la struttura fisica. Tutti questi sintomi traducono uno squilibrio psichico che il corpo non ha potuto elaborare al momento del trauma iniziale.
Le tecniche di Ortho-Bionomy® permettono un’esplorazione delle memorie corporali responsabili delle tensioni fisiche e del malessere. Sia che si indirizzino al sistema osteo-muscolare, sia che agiscano direttamente sul sistema energetico queste tecniche ristabiliscono una circolazione armoniosa dell’energia.
Grazie al rispetto e all’ascolto attento delle reazioni energetiche suscitate dal suo approccio, l’operatore accompagna il cliente fino allo scioglimento riflesso delle sue tensioni.
Lontano da qualsiasi ambizione di “guarire”, l’operatore in Ortho-Bionomy® porta il corpo a risolvere da solo i propri conflitti.


pres_tecnica

APPROFONDIMENTO DELLA TECNICA DI ORTHO-BIONOMY®

L’Ortho-Bionomy® è una forma leggera di manipolazione sul corpo sviluppata dall’osteopata Arthur Lincoln Pauls.
E’ un concetto di lavoro educativo che consiste nell’aiutare il corpo a ritrovare il suo equilibrio naturale e originario. Agisce sulla struttura fisica, sugli schemi delle contrazioni muscolari e dei relativi blocchi energetici stimolando l’autocorrezione.
Nella natura si osservano costantemente sviluppi regolarizzanti. Questi servono ad adattare gli organismi alla natura e alle sue esigenze. Ogni organismo cerca principalmente la strada più economica per trovare la sua regolazione. L’acqua non salirà mai verso la montagna, ma cercherà la via più facile per scendere. Un albero non svilupperà i suoi rami contro vento, ma si adatterà alle condizioni andando in direzione del vento. Su questa base l’Ortho-Bionomy® non andrà mai contro qualcosa. Cercherà sempre l’agio ed il flusso naturale delle cose.
II nostro corpo è costantemente impegnato a cercare o mantenere una condizione di equilibrio muscolare, nervoso, ormonale, ecc. A causa di svariati influssi si creano però dei disturbi nella struttura fisica che influenzano il nostro organismo nella sua funzione e nel suo benessere portandolo a degli squilibri. Questi influssi possono essere per esempio stress, incidenti, errori comportamentali cronici, corazze emotive, disturbi di organi interni. Molte persone, a causa di ciò, si sentono costantemente tese e rigide, altre sono ipersensibili e non riescono più a “staccare”, altre invece non hanno energia sufficiente e si sentono sovente spossate e stanche.
L’Ortho-Bionomy® permette al nostro organismo di correggere la struttura corporea, sciogliendo tensioni muscolari, muovendo le articolazioni e modificando atteggiamenti fisici errati. Muscoli e legamenti tesi vengono rilassati in modo molto delicato e indolore. Questo consente all’organismo di ritrovare la sua struttura corretta e agli organi di lavorare di nuovo in sintonia tra di loro.

Per una miglior comprensione del lavoro dell’Ortho-Bionomy® si può indicare l’esempio di un’ incidente stradale classico: il tamponamento. Al momento dell’incidente il corpo reagisce con un riflesso naturale di contrazione muscolare della nuca per proteggersi da possibili gravi danni alla colonna vertebrale, ossia il colpo di frusta. Sovente il corpo mantiene questa tensione per settimane o anche mesi malgrado non ce ne sia più la necessità. Questa tensione non più funzionale, sommata ad ulteriori piccoli traumi muscolari o psichici, può essere la causa di blocchi vertebrali nella zona cervicale che a loro volta possono originare ulteriori disturbi muscolari e vegetativi nel corpo.
L’Ortho-Bionomy® si basa sul principio che ad ogni azione c’è una reazione: “Se un punto esercita una certa forza in una direzione precisa, viene originata una controforza della stessa potenza nella direzione opposta.” (Isaac Newton, fisico e matematico, I643-1727). L’Ortho-Bionomy® utilizza la capacità del corpo di trovare naturalmente una posizione indolore e più agevole. In pratica significa che per sciogliere una tensione che il corpo per istinto naturale protegge con una posizione scorretta dobbiamo esagerarla ed aumentarla. Muscoli tesi e compressi non verranno schiacciati o stirati, ma verrà cercata una posizione confortevole per il muscolo. Grazie ad un riflesso neuro-muscolare i legamenti o muscoli tesi si rilassano. In questo modo vengono riattivate le tendenze di autoregolazione e correzione del corpo. L’Ortho-Bionomy® opera senza violenza e non conosce manipolazioni forzate. Non si tratta di forzare il rilassamento, ma bensì di favorire la condizione per un movimento naturale e libero, perché i blocchi situati in qualsiasi parte dell’organismo non hanno soltanto una causa fisica, ma anche una causa di origine emotiva.
Lo scopo più profondo sarà dunque di consentire al corpo di rivivere l’esperienza dell’emozione legata al traumatismo, lasciando che esso liberi il riflesso che permetterà il rilascio della tensione. Si creerà dunque una motivazione per l’autocorrezione.
Nel lavoro vigono due principi:
Nessuna tecnica deve creare o acuire un dolore.
Cercare sempre la posizione più piacevole per il muscolo o l’articolazione.
Questo lavoro rispettoso permette all’organismo di lasciarsi andare nella misura più giusta per lui. Stress e tensioni emotive possono sciogliersi. Si raggiunge un rilassamento profondo, un’attenzione intima e una conoscenza di meccanismi sottili all’interno del corpo.
Molte persone che si sono sottoposte a trattamenti regolari di Ortho-Bionomy® riferiscono di notare un’accresciuta percezione e comprensione dei segnali sottili del loro corpo e di trovare pace ed un equilibrio interiore. Contemporaneamente riescono meglio a far fronte alle occupazioni della vita quotidiana e si sentono più vive e agili.
L’Ortho-Bionomy® è stata chiamata dal suo fondatore anche “Evolvement of the original concept”, in riferimento al concetto d’origine della vita, l’energia cosmica, dal quale tutto nasce. Ogni forma di vita ne è l’espressione. Ferite, malattie e altri influssi portano a disturbi del concetto originale di ogni singolo essere. Se insorge uno di questi disturbi, la persona non riconosce più il suo concetto di base. La virtù di autoregolazione è limitata. Da un’incomprensione si sviluppano delle strutture scorrette.
Tramite l’Ortho-Bionomy® la persona recupera questa comprensione e con ciò il suo equilibrio e la sua armonia. Naturalmente non si tratta di un’intesa a livello verbale o cosciente ma bensì di una comprensione inconscia. E’ piuttosto una percezione interna delle possibilità di reazione che per natura esistono in ognuno di noi.
L’Ortho-Bionomy® agisce sia sugli schemi di movimenti fisici che su quelli energetici, permettendo un lavoro su processi interni sia fisici che vegetativi molto profondi. L’Ortho-Bionomy® applicata correttamente favorisce il benessere di entrambe le persone coinvolte (il cliente e l’operatore).

 

L’APPRENDIMENTO

Per imparare l’Ortho-Bionomy® non sono indispensabili conoscenze anatomiche o mediche. Durante la formazione si acquisiscono le cognizioni necessarie. La tecnica è adatta ai professionisti della salute, ai profani che desiderano aiutare i loro familiari, ma anche a bambini a partire dai 7-8 anni. L’Ortho-Bionomy® è compatibile con qualsiasi sistema terapeutico o trattamento medico.
A. L. Pauls ha suddiviso l’Ortho-Bionomy® in 7 fasi (fasi di sviluppo). Le fasi 1 – 3 sono tecniche e modi di approccio al lavoro sul corpo che costituiscono le basi dello sviluppo dell’Ortho-Bionomy® e non vengono insegnate.
L’Ortho-Bionomy® inizia con la fase 4
Nella fase 4 si lavora sul piano fisico e la persona rimane solitamente passiva. L’accento è posto sullo scioglimento delle tensioni che conduce a un portamento migliore. La stimolazione mediante posizioni antalgiche consente il riordino posturale mediante il rilassamento muscolare. La persona viene considerata nella sua unicità e singolarità e il trattamento si svolge dal globale verso il dettaglio, dal centro verso la periferia.
Nei corsi base di fase 4 vengono insegnati i principi dell’Ortho-Bionomy® e la sua applicazione su tutte le parti del corpo, punti e posizioni di rilassamento ed esercizi pratici individuali. Queste tecniche vengono insegnate sull’arco di diversi fine settimana. Durante i corsi base vengono insegnati anche alcuni Trigger-Points e degli esercizi isotonici. I punti riflessi del sistema neuro-linfatico (punti riflessi di Chapman) vengono trasmessi durante il triennio di formazione.
La fase 5 è un lavoro sul movimento energetico del mondo interno: la pelle, le fasce, i muscoli, i liquidi e le ossa. L’approccio è delicato; l’ascolto e la percezione sono fondamentali per poter sentire i meravigliosi movimenti sottili del funzionamento autonomo del corpo. Per la comprensione della fase 5 ci si può immaginare che il corpo è sempre in movimento, come per esempio: nella respirazione, nella circolazione sanguigna, nella digestione, nell’ossigenazione o nella dinamica dell’equilibrio. Se questi movimenti sono disturbati, esiste un’incomprensione che si manifesta in un disagio o dei disturbi nella struttura. L’operatore può suggerire un movimento energetico proprio alla situazione e la persona (inconsciamente) potrà cogliere la proposta che le permetterà di recuperare l’agilità perduta.
La fase 6 è il lavoro sull’aura. L’aura è la persona nella sua veste eterica, si può dire l’abitante del corpo. Nell’aura é registrato il vissuto della persona; con un lavoro globale o specifico disturbi sospesi possono trovare una risoluzione.
La fase 7 rappresenta la coerenza tra tutte le fasi dell’Ortho-Bionomy®. È il legame più sottile esistente tra gli esseri viventi e con quello che li circonda. Questo legame, una volta stabilito, non può più essere sciolto ed esso permette di liberare il riflesso auto-correttore a tutti i livelli dell’essere. Grazie a degli schemi energetici specifici trasmessi da Arthur Lincoln Pauls, fondatore del metodo, possiamo lavorare insieme per riconoscere l’unità universale, accoglierla e lasciarla operare per l’equilibrio nel nostro corpo e tutto intorno a noi. La comunicazione avviene senza contatto fisico tra l’operatore in Ortho-Bionomy® e la persona.
Negli altri seminari avanzati viene aggiunto il lavoro a livello più sottile, esercizi di percezione del campo energetico, lavoro sull’aura, lavoro sul cranio (“Cranial Work”, lavoro con le pulsazioni delle ossa del cranio) e il contattare organi e viscere (Viscerale).
Concludendo: nell’insegnamento il lavoro viene suddiviso in 4 fasi (Fase 4-5-6-7) tuttavia il trattamento classico dei movimenti e delle posizioni antalgiche, che chiamiamo di fase 4, in realtà racchiude tutte le fasi, perché l’uomo non può dividere ciò che vita ha unito. La divisione serve unicamente nell’ insegnamento per una più facile comprensione dell’essere.

Untitled-1